Test diagnostici

test_diagnostici2

Negli ultimi anni, il numero di soggetti interessati da allergie e intolleranze alimentari è cresciuto in maniera esponenziale. Nonostante il continuo aumento di queste patologie, la diagnosi riguardante le intolleranze alimentari, è spesso affidata a strumenti d’indagine non idonei. Le allergie, che sono mediate immunologicamente, possono essere identificate con relativa facilità. I test diagnostici più utilizzati sono tutti validati dalla comunità scientifica:

PRIST (Paper Radio Immuno Sorbent Test) Test su sangue che consente di dosare i livelli sierici delle IgE totali.

RAST (Radio Allergo Sorbent Test) Test su sangue che permette di dosare nel siero i livelli delle IgE specifiche per un determinato alimento.

PRICK Test effettuato tramite piccoli graffi sul braccio del paziente, sopra i quali viene depositata una goccia di estratto delle varie sostanze (alimenti, conservanti, farmaci, polvere, pollini, muffe, acari, insetti, peli di animali…). Dopo 15-20 min. si effettua il controllo del braccio, se sopra al graffio si è formato un pomfo, il test viene considerato positivo, in quanto dimostra la produzione di anticorpi della classe IgE.

LA DIAGNOSI DELLE INTOLLERANZE ALIMENTARI

test_diagnostici

La diagnosi delle intolleranze alimentari si presenta, invece, più complessa e controversa rispetto a quella delle allergie. Infatti, mentre per le allergie alimentari è più agevole effettuare la diagnosi clinica e di laboratorio dato che è il paziente stesso a riferire i sintomi all’assunzione di un alimento, per le intolleranze le reazioni ritardate rispetto all’assunzione dei cibi rendono di difficile standardizzazione l’approccio diagnostico e clinico. Per rispondere alle esigenze del mondo medico, è stato introdotto un nuovo metodo di diagnosi delle intolleranze chiamato ALCAT TEST: l’unico, tra i numerosi test diagnostici oggi disponibili, per il quale è stata documentata l’efficacia della metodica. Si tratta, infatti, di un test validato da numerosi studi scientifici, la cui efficacia è stata documentata anche in occasione del XXX Congress of the European Academy of Allergy and Clinical Immunology (EAACI), tenutosi a Istanbul dall’11 al 15 giugno 2011.
Nell’ambito del Congresso sono stati presentati gli studi condotti dalla Clinica Pediatrica e dalla Clinica Dermatologica della Fondazione IRCCS Policlinico San Matteo di Pavia, che dimostrano l’efficacia di Alcat Test nell’individuare le reazioni d’intolleranza alimentare, dei conservanti, dei coloranti e dei contaminanti ambientali, con la conseguente possibilità di impostare una corretta terapia personalizzata.